Contact:

Azienda agrituristica IL PICCOZZO
Campagna Capoluogo
Località Piccozzo, 113
56035 Casciana Terme Lari (Pisa) ITALY
Email: info@piccozzo.com
Phone: (+39) 0587.649.209
Caterina: (+39) 331.2999.202
Monica: (+39) 347.335.1760

https://airbnb.com/h/piccozzo

Image Alt

Teatro del Silenzio tour

Teatro del Silenzio

Il Teatro del Silenzio è un anfiteatro creato sfruttando la naturale conformazione di una collina nei pressi del paese di Lajatico, in provincia di Pisa.

 

 

Il “Teatro del Silenzio” è un anfiteatro naturale ricavato nella splendida cornice delle colline di Lajatico, nato per volontà dell’Arch. Alberto Bartalini e del Maestro Andrea Bocelli.
Un progetto “silenzioso”, in uno spazio che per quasi un intero anno resta intatto nella sua perfetta armonia, animandosi per pochi giorni di personaggi del bel canto, della musica e della danza, nazionali ed internazionali.

Un piccolo gioiello paesaggistico dell’entroterra Volterrano nel cuore della Toscana.

 

 

Il Teatro del Silenzio di Lajatico è un anfiteatro naturale situato su una collina ad un chilometro e mezzo dal centro abitato; è un teatro completamente naturale, costituito essenzialmente da un laghetto, una volta utilizzato dagli agricoltori come abbeveratoio per gli animali, al cui centro campeggia una scultura monumentale di un artista contemporaneo, diversa per ogni anno, scelta in base al tema dell’edizione. Il tutto è circondato da un fondale di blocchi di travertino toscano che ricorda un luogo di culto antico o un megalite del Neolitico. Un panorama di ineguale bellezza che offre una visuale di 180 gradi sulle colline di uno dei versanti più belli del territorio, quello di Volterra e le sue balze. Un progetto di eco-architettura e Land art che non ha minimamente sconvolto l’ambiente naturale, anzi piuttosto lo ha posto al centro dell’attenzione, da integrare per un giorno all’anno con quanto necessario alla produzione tecnica di uno spettacolo di livello internazionale. Al termine dello spettacolo ogni anno, nel massimo rispetto dell’ambiente, il tutto viene rimosso la notte stessa e ripristinato lo stato naturale, tornando ad essere un luogo di silenziosa meditazione e riposo dell’anima.

 

 

La costruzione, inaugurata il 27 luglio 2006, è stata eretta per volontà del popolare cantante Andrea Bocelli originario di questo paese.

Secondo l’idea originale, la struttura è nata per essere montata ed ospitare un solo spettacolo l’anno (da qui il nome “Teatro del Silenzio”). La costruzione consta di un “palcoscenico” circolare di alcuni metri di raggio al cui centro campeggia una scenografia diversa ogni anno: la più famosa, divenuta simbolo stesso del Teatro, è un’imponente scultura raffigurante un volto umano eseguita dallo scultore polacco Igor Mitoraj per la scenografia di una Manon Lescaut e donata successivamente dallo scultore alla fondazione del teatro.

 

 

A fare da fondale al palco sono stati posti alcuni blocchi di travertino toscano.

La platea nei giorni in cui il teatro non è in attività viene completamente smontata e il palco si trasforma in un lago artificiale. Da qui scaturisce la definizione di Teatro del Silenzio più precisamente quel luogo nel territorio del Comune di Lajatico caratterizzato da colline che, con interventi (necessari) di movimenti terra, è stato creato, o meglio simulato, come Teatro naturale così concepito.

 

 

Alcuni dati

  • 5.000 m2 l’area spettacolo
  • 1.000 m lineari di staccionata di legno fisse
  • 5.000 piante autoctone di nuova piantumazione

 

Il Teatro del Silenzio si trova a Lajatico in provincia di Pisa (ITALIA) a circa 30 minuti di auto da Pisa e 60 minuti da Firenze. Da Piccozzo dista circa 23 Km.

 

 

Per arrivare al Teatro del Silenzio è sufficiente seguire alcune indicazioni, che variano a seconda del tipo di biglietto.

Trattandosi di uno spazio che appartiene alla natura, la logistica è stata resa compatibile al microambiente locale.

Apertura cancelli: ore 18.00
Inizio spettacolo: ore 20.30

 

 

Biglietteria

Via Volterrana 306/308 – Località La Sterza – Lajatico, di fronte al ristorante “Da Pasquino”.

 

 

Post in: English